It is time to find roots, to rediscover the embrace of nature, to listen to the Earth breathing. It is time to go home.

scroll

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito acconsenti al loro utilizzo. Leggi le Policy

drag

next project

I materiali della bioedilizia: il legno

13 Lug 2019

Con il loro calore e l’atmosfera sana e naturale, le case in legno sono espressione di benessere psicofisico e sostenibilità ambientale. A differenza del cemento, il legno è un materiale naturale, rinnovabile, con una capacità isolante più che doppia, avendo una temperatura superficiale più elevata rispetto ai materiali di costruzione tradizionali.

 

In tema di sicurezza, le caratteristiche di leggerezza ed elasticità rendono le strutture in legno antisismiche e, a differenza di quanto si possa pensare, hanno spesso prestazioni di resistenza al fuoco superiori a quelle in cemento. Questo è dovuto a un meccanismo che si chiama carbonatazione del legno, un processo per cui raggiunta una certa temperatura la superficie si carbonizza proteggendo come uno scudo la parte più interna del materiale.

 

Protagonista del linguaggio costruttivo di Beeliving è l’abete rosso, un legno stabile e altamente sostenibile. Mantiene la forma e le prestazioni meccaniche iniziali anche in presenza di condizioni ambientali sfavorevoli. Grazie al processo di stagionatura, inoltre, diventa un materiale repellente agli insetti, ai funghi e alle muffe. È un materiale molto elastico e resistente, ecco perché è ottimo per una progettazione antisismica.